Se tu….

Si,al di là della gente ti cerco.Non nel tuo nome, se lo dicono, non nella tua immagine,se la dipingono.Al di là, piu’ in là,piu’ oltre.Al di là di te ti cerco.Non nel tuo specchio e nella tua scrittura,nella tua anima nemmeno.Di là, piu’ oltre.Al di là ,ancora,piu’ oltre di me ti cerco.Non sei ciò che io sento di te.Non sei ciò che mi sta palpitando con sangue mio nelle vene,e non è me. Al di là, piu’ oltre ti cerco. E per trovarti,cessare di vivere in te,e in me, e negli altri.Vivere ormai al di là da tutto, sull’altra sponda di tutto-per trovarti-come fosse morire.

Se mi chiamassi,si ,se mi chiamassi!Io lascerei tutto,tutto io getterei:i prezzi, i cataloghi,l’azzurro dell’oceano sulle carte,i giorni,e le loro notti,i telegrammi vecchi e un amore.Tu , che non sei il mio amore,se mi chiamassi!E ancora attendo la tua voce:giu’ per i telescopi,dalla stella,attraverso specchi e gallerie ed anni bisestili puo’ venire.Non so da dove.Dal prodigio,sempre.Perchè se tu mi chiami-se mi chiamassi!-sara’ un miracolo ignoto,senza vederlo.Mai dalle labbra che ti bacio,mai dalla voce che dice:”non te ne andare”. La voce a te dovuta (Pedro Salinas)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I dolori del giovane Werther. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...