La Partenza

Come ogni volta che sto partendo mi assale la nostalgia.E’ una strana sensazione ,invasa dalla bramosia del nuovo,di cio’ che mi aspetta ,di quello che vedro’ ,delle emozioni che vivro’ ma esiste,dentro me, una fortissimo ancoraggio al mio stare qui.Si, in fondo sono stanziale ,una capra con le corna legata al suo paesiello, voglio vedere il mondo ma sbircio indietro ,mi muovo in avanti con dei parametri che includano il qui e ora. Ah  certo, vivo tutto con la contraddizione che mi caratterizza.Sono con un piede sull’uscio di casa e l’altro ancora a letto……Stavolta il tutto è condito dal debutto ,nella nuova veste, della mia attivita’.Nella mia testa ci sono ,oggettivamente, troppo cose . Tutte positive per ora , in fondo nel mio caos quotidiano ci sguazzo come una papera nel suo stagno.

Certo che New York mi aspetta. The big apple mi chiama ,da troppo tempo ne sento il richiamo,come una sirena  ammaliatrice.Io,piu’ Penelope che novella Ulisse ,mi faccio incantare dal suo canto e non mi sono fatta legare all’albero , per sentirne  il disperante richiamo la vivro’ in maniera assoluta.In central park tutti i giorni nordic walking e poi via verso il giorno, con il naso all’insu’.Gia’ mi vedo con la bocca mangiamosca e lo sguardo allucinato da chi viene dalla campagna”noio volevon savuar l’indiriss-ja?”Che dire poi del Moma ,del Metropolitan, del Guggenheim …..riusciro’ a vedere tutto? Mi sento al primo viaggio consapevole di andare in un altro mondo , lontano e dissimile dal mio. Auguri Silvi, vai divertiti e torna che tutto devi raccontare.

Ed io vi mostrero’ il viaggio e vi daro’ ogni altro consiglio e indicazione. Così non avrete a patire per qualche inganno funesto o sul mare o per terra,andando incontro a guai e sventure.Odissea dal canto XII (Omero)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mondo. Contrassegna il permalink.

3 risposte a La Partenza

  1. Lu ha detto:

    Buon viaggio cara Silvi, con tutta l’invidia di un ragazzo che vorrebbe vivere due volte questa vita, che si interroga sui suoi 29 anni e sui tuoi (vostri) “qualcuno in più”, che guarda e a volte capisce molto di più voi che sè stesso e condivide così più le vostre scelte (a volte non scelte) delle proprie prese di coraggio. Parti e godi di ogni cosa e nella nostalgia del qui e dell’adesso, puoi contare anche me. Ti bacio forte

  2. irisilvi ha detto:

    Allora ,se veramente capisci ,un giorno mi spiegherai alcune cose di me stessa che ancora mi sono sconosciute…..
    Il dubbio è parte dell’esistenza senza il quale nulla varrebbe la pena ,nessun pensiero,nessuna azione.Il dubbio è cio’ che al mattino ,ancora mezza addormentata,senza eta’ ,piu’ verso la tua che la mia, mi fa guardare lo specchio ed ahimè ,farmi prendere coscienza……
    Quando diventero’ prima ministra aboliro’ gli specchi.Legge ad personam!

    • Luca ha detto:

      sei più bella di quanto credi 🙂
      te l’ho già detto quella sera a Villa Barbieri… ma non mi ascolti!
      Torna che andiamo ad ubriacarci 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...