ventottesimo giorno dell’ultimo mese dell’anno

Sono nata il 21 a primavera  ma non sapevo che nascere folle,aprire le zolle potesse scatenar tempesta……

Questo avrei voluto:nascere ail 21 a primavera come Alda,non il 28 in inverno con la terra addormentata dal gelo

Questo avrei voluto: nascere il 21 in pieno sole ,con i semi che gia’ fanno spuntare i loro germogli di vita

non il 28 in pieno inverno quando tutto è assopito ,in attesa del miglior momento…..

ma sono nata il 28 ,in inverno, senza sapere che nascere folle avrebbe aperto le zolle e

fatto scatenare tempesta….

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Absolute beginner, Donne. Contrassegna il permalink.

4 risposte a ventottesimo giorno dell’ultimo mese dell’anno

  1. Walter ha detto:

    Dedicata ad Alda, ora che non c’è.
    E si fa più fatica a sognare. Se puoi…ritorna.

    E SI FA NOTTE

    Calmo tediare
    nella penombra mentre
    il giorno volge al desio.
    Ecco,
    questo lento aspettare al nuovo
    che pari al tarlo,
    incessante scava
    nel mio esistere.
    Tenui ricordi ancestrali
    a silenzioso anelito
    di un sogno allo zenit.
    E avverto il buio
    quale sinfonia senza note,
    che a se stessa muore
    in volo verso il nulla.

  2. irisilvi ha detto:

    …non me ne sono mai andata…
    grazie

  3. irisilvi ha detto:

    che razza di narcisista che sono….
    si ,come vorrei ritornasse …ho un grande rammarico :non avere preso un banalissimo treno per andare a trovarla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...