La rabbia non ha età: è il manifesto della rivolta

Fiero come Ulisse,immortale come gli dei dell’Olimpo.

La Torre di Babele

Quasi 90 anni e nessuna paura: Manolis Glezos è da sempre in prima linea. E così anche ieri è andato in piazza Syntagma per protestare contro l’ennesimo piano di rigore voluto. Fuori dal Parlamento centinaia di migliaia di greci. Non appena sono cominciati gli scontri, Glezos non è arretrato. È rimasto con i suoi connazionali fino a quando intossicato dai lacrimogeni è stato portato in ospedale. Scrittore, ex partigiano e politico, Glezos è diventato famoso nel 1941, quando riuscì a intrufolarsi sull’Acropoli e ammainare una bandiera nazista, mentre il Paese era ancora occupato. Da quel momento il suo impegno in politica è stato costante. Sempre presente nelle manifestazioni, anche negli ultimi anni. E poco importa se poi veniva colpito dalla polizia. Così è stato anche ieri. «Adesso basta», ha spiegato. «Non hanno idea di cosa significhi un’insurrezione del popolo greco. E i greci, al di là dell’ideologia, si stanno ribellando».

View original post 18 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La rabbia non ha età: è il manifesto della rivolta

  1. ceglieterrestre ha detto:

    come me piace sta rabbia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...