Fa troppo caldo

Fa troppo caldo. Pure per pensare e per scrivere. Sono senza memoria e senza volontà. Distrattamente mi colloco a metà tra gli europei di calcio e le vacanze. Non per le vacanze, no, le attendo con ansia ormai. Quest’anno sono troppo stanca per non lasciarmi contagiare da sogni con mari paradisiaci o rilassanti sentieri montani. Infatti ho scelto di non scegliere: farò l’uno e l’altro alla faccia della Merkel e di fottuti mostri della finanza assetati di spread. Metti che è l’ultima volta che me lo permettono: mai farsi trovare impreparati alle lezioni di dittatura strisciante.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Italia mia, Le quattro stagioni, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Fa troppo caldo

  1. fausta68 ha detto:

    Fa troppo caldo.
    Io però posso solo scegliere….non mi muovo da questa bollente Firenze dove, per la strada, se si sta cinque minuti nello stesso posto, si fa la buca nell’asfalto……
    Vorrà dire che passerò un po’ di tempo a viaggiare in tutto il mondo…su Google….. alla ricerca di mari, boschi, dovunque c’è un po’ di fresco…..
    Buonissime vacanze a te!

  2. Walter ha detto:

    Per essere positivi si potrebbe dire: “Non è che c’ è caldo, è che manca il fresco!” 🙂

  3. keypaxx ha detto:

    É l’Africa che spinge. Spinge per i terremoti e spinge pure per il clima; un po’ di buona educazione mai, pare…
    Un sorriso per la giornata.
    ^__^

  4. irisilvi ha detto:

    Ahahahah Walter e Key riuscite a rendere l’aria più…. fresca e leggera! Le vostre spiegazioni mi risultano indispensabili!

  5. ceglieterrestre ha detto:

    Ciao Sirvà, speramo che t’arivi, te manno ‘n po d’aria. Te sventolo co er ventàjo de mi nonna. Granne abbracccico 😉

  6. Walter ha detto:

    Se può essere di conforto…

  7. Walter ha detto:

    C’ è troppo caldo in questo blog…che si può fare? 🙂

  8. Walter ha detto:

    Forse questo link è meglio, non so.

  9. Edoardoprimo ha detto:

    Ciao
    Ti lascio una dedica:
    “Ho sempre respirato l’amore
    nel sogno che non ha lacrime
    lasciando al tempo
    l’inutile agonia della solitudine”. (luccardin)

    Ti lascio anche una canzone di un’artista straordinario:

    Buon fine settimana, Edo

  10. ceglieterrestre ha detto:

    Amo la voce de Sergio, entra drénto er petto. Sirvà godete le vaganze. Pemmè nun ce so vacanze strane, devo accudì ‘n nonnino de cent’anni che me sta accosto ar casale è solo. Sentirò er canto de l’ucelli, seguirò er volo der farco, er vento che move le foje. Inzomma so filice d’ammirà er creato. grazzie pe er lu Babbà.
    🙂

  11. keypaxx ha detto:

    Un sorriso per un sereno inizio di settimana.
    ^____^

  12. ceglieterrestre ha detto:

    …”Dalla finestra arriva lo stridente
    e monotono frinio delle cicale…”
    franca bassi
    😉

  13. keypaxx ha detto:

    Felice inizio di nuova settimana.
    ^____^

  14. ceglieterrestre ha detto:

    Ciao Sirvà, indove vado ce fa ‘n callo africano. Bone vaganze biondona, me ricomanno comportate bene 😉

  15. irisilvi ha detto:

    Ciao Fra’!!!! Devo dire che qui dove sto, in Toscana, il clima e’ incredibile come tutto il resto! Mi consigli di fare la brava? Intanto una l’ho già combinata: mi sono fatta rimuovere l’auto dalla piazzetta del paese! Mica mi ero accorta che c’era l’avviso ” mercoledì mercato”…,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...