Un infuocato Agosto

E’ notte alta ormai ma il sonno tarda ad arrivare. Sto qua senza sapere che fare, cercando di muovermi il meno possibile. Così faccio infatti ma è il pensiero che non mi da tregua, non mi lascia tranquilla. Lo so ho sbagliato, con le parole e con i fatti. Come al solito non sono stata perdonata e nemmeno mi è stata permessa una spiegazione, inutile sforzo di aggiustare un piatto rotto chiedendo scusa. Estremo tentativo di far capire che siamo noi il nostro peggior nemico: noi e le nostre paure, io e le mie grandi paure.

Quando meno te l’aspetti , nel bel mezzo di un infuocato agosto, può succedere che incontri la felicità, che tu la riconosca negli occhi profondi di un uomo e che tutto finisca, proprio quando hai compreso quanto lo ami.

http://youtu.be/wzIE3mRFypQ

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Absolute beginner, Donne, Futuro, I dolori del giovane Werther, Uomini. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Un infuocato Agosto

  1. irisilvi ha detto:

    Rimango sempre un pò interdetta ed attonita quando vedo un like sotto un mio scritto! Mi chiedo : ma come faranno ad essere interessati alle mie cazzate? Avranno capito, compreso il mio dolore? Briciole nel latte avrai capito quanto sto piangendo silente? forse si o forse no….chissà.

  2. keypaxx ha detto:

    Di solito non leggo i commenti, a meno che non si tratti dell’autore del post stesso.
    Ti comprendo bene. In questi ultimi tempi mi son posto la stessa domanda; viene davvero letto quello che scriviamo? da una parte (i veri amici virtuali e i conoscenti) certamente si.
    Ma chi non legge, o peggio, legge ma ignora quel che scriviamo, che dire?
    Spesso, la risposta, non è necessaria; potrebbe non venire letta e amareggiarci ulteriormente.
    Spesso, invece e quasi sempre, è necessaria e nostro pieno diritto.
    Un abbraccio.

  3. Walter ha detto:

    Il sorriso non conosce stagioni.
    Sembra che hai intrapreso un dialogo con te stessa. Allora, perdonati. Perdonati tutto quello che puoi, altrimenti sono solo litigi, sempre con te stessa. E visto che “TI” dovrai convivere fino all’ ultimo, è bene che ci fai pace.

  4. keypaxx ha detto:

    Ti lascio un sorriso, ben sperando che, come tutte le ferite, anche questa abbia i suoi tempi di rimarginazione. Per restare solo ricordo, una parentesi chiusa dal sorgere di un nuovo sole.

  5. Walter ha detto:

    Ciao Irisilvi, ti dedico un brano. Se stasera bevi un bicchiere di quello buono…un sorso se ti va, dedicalo a me.

  6. irisilvi ha detto:

    Grazie Walter e grazie a tutti quelli che hanno letto, risposto, pensato, riso, riflettuto su questo post. Ora però è tempo di girare pagina. Non so se eliminerò questo post, probabile, anche perchè nel frattempo ho capito che di colpe, in questo caso, ne ho gran poche. Io non sono la principessa di Monaco, se qualcuno mi voleva idealizzare e ne è rimasto deluso non me ne posso attribuire la colpa…. poi combattere contro i fantasmi si perde sempre! Non nego il valore di tante cose dette ma ora sono io ad essere incazzata.Ovviamente questo rimarrà il primo e l’unico post personalissimo, parlare in forma universale è meno coinvolgente , d’altronde so di stare in un microcosmo visitato da amici. Guarirò, ne sento già l’avvicinarsi della guarigione.
    Aprirò una bottiglia, una di quelle che si tiene in serbo per i momenti speciali, e ti dedicherò tutto il bicchiere, Walter, non solo un misero sorso. Prosit!

  7. masticone ha detto:

    M manchi

  8. fausta68 ha detto:

    Quando non viene permessa una spiegazione il torto passa di mano…L’agosto infuocato brucia tutto ma anche la presunzione degli uomini…..
    E’ vero che siamo i nostri peggiori nemici, ma ci viene levata anche, e spesso, la possibilità di farci capire…..

  9. ceglieterrestre ha detto:

    Solo in questo istante ho terminato di leggerti. Mi dispiace saperti rattristata. Spero solo che al più presto le nuvole si diradano nel tuo cielo. Sono quasi due mesi che sono assente dal PC. In questo periodo sto vivendo una nuova esperienza di vita. Spero solo che domani posso fare tesoro di questa grande esperienza. Un grande abbraccio e un sorriso per te carissima Sirvana. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...